Mazara, il balcone del Mediterraneo

Contenuto: 

Mazara, la cui fondazione, come per Marsala, risale all'epoca fenicio-punica, costituisce uno dei maggiori centri per la pesca d'altura d'Italia. La visita del centro storico inizia alla Cattedrale, costruita dai normanni nel XI sec. sui resti della Moschea Grandearaba. Proseguendo si raggiunge l'ex-collegio dei Gesuiti, oggi diventato centro culturale cittadino con una sezione museale archeologica e una dedicata all'artista contemporaneo Pietro Consagra di origine mazarese. Addentrandosi nel quartiere piu' antico della città si ha l'impressione di trovarsi in una kasbah araba: il tessuto urbano con i suoi vicoli tortuosi e spesso ciechi risale ancora oggi ai tempi della dominazione araba del IX e X secolo. Imperdibile una visita al museo del Satiro Danzante, ospitato presso la chiesa di Sant'Egidio (una delle oltre trenta chiese antiche che sopravvivono nella città di Mazara del Vallo, fondata nel 1424 dalla confraternita omonima).

Data ultimo aggiornamento: 27/04/2018 - 15:32:48